Base

BASE 2013 (in c/c postale)

CONDIZIONI ASSICURATIVE (valide in tutto il mondo)

R.C.V.T. (polizza n. M00969373.02):

€ 600.000,00 per ogni sinistro, con il limite di

€ 400.000,00 per persona

€ 150.000,00 per danni a cose o animali di terzi.

INFORTUNI (polizza n. M00969374.03):

€ 52.000,00 in caso di morte

€ 52.000,00 in caso di invalidità permanente 

La garanzia per infortunio del socio è estesa, fuori dal normale calendario venatorio, anche in occasione di addestramento del cane (soltanto se l’addestramento viene effettuato nelle zone regolarmente autorizzate e nei periodi consentiti), in attività di censimento della fauna selvatica cacciabile, in interventi di Protezione Civile e nelle cacce selettive sempreché queste siano disposte con ordinanza della Pubblica Autorità (Regione, Provincia, Comune).

Sono altresì comprese le seguenti coperture assicurative:

a)Il coniuge, i familiari, i parenti e gli affini sono considerati “terzi” nella garanzia da R.C.V.T. che copre il cacciatore. Comprende anche i rischi derivanti dalla proprietà del cane da caccia;

b)copertura dei rischi derivanti dall’esercizio del tiro a volo;

c)copertura per l’esercizio del tiro a segno con armi da fuoco (fucili e pistole) o pneumatiche, con archi e balestre;

d)copertura per intervento di recupero (con armi e cani da traccia) di ungulati feriti, sempreché siano disposti con ordinanza dalle competenti Autorità.

e)copertura per danni derivanti dalla manutenzione e preparazione del sito e del capanno per gli appostamenti fissi e non, anche fuori dal periodo del calendario venatorio.

f)copertura per i rischi derivanti dalla carica, discarica e pulizia delle armi (quest’ultima copre l’infortunio anche se effettuata nell’abitazione del socio).

Per i soci che svolgono funzioni di guardie volontarie venatorie e ittiche sono stipulate polizze aggiuntive a copertura di ulteriori rischi non contemplati dalla tessera associativa.

Quota € 55,00